Chipz: Copenhagen

Highlights:

Valuta: Corona Danese, attualmente 1 euro corrisponde a 7,44 dk, potete sempre verificare il valore esatto aggiornato in tempo reale su Yahoo Finance.

Lingua: Danese (a livello commerciale anche l’inglese)

Prefisso: +45

Meteo: tipico del Nord Europa, severo e rigido in inverno, fresco nelle mezze stagioni e mite in estate.

Trasporti: i bus coprono la zona urbana, la metro (con poche fermate) collega il centro con luoghi di interesse più periferici (ad es. aeroporto o acquario).

Consigliamo: Copenaghen Card ha incluse davvero molte attrazioni, noi nello specifico l’abbiamo acquistata per 72h e non ce ne siamo pentiti, fa risparmiare molto perché per il tempo per cui l’acquistate sono inclusi: ingressi a 73 musei ed attrazioni, tutti i trasporti nella provincia di Copenaghen ed infine ci sono molte riduzioni su altre attrazioni e diversi ristoranti.


Da non perdere (in rigoroso ordine sparso)

  1. Nyhavn: è uno dei punti salienti della città, il porto vecchio, caratterizzato dalle abitazioni colorate ai lati, alla base delle quali sono presenti molti ristorantini tipici, una curiosità: il nome Nyhavn significa “porto nuovo”, oggi viene considerato ovviamente porto vecchio.
  2. Tivoli: uno dei parchi divertimento più belli al mondo, la sua caratteristica è che non ha attrazioni alla moda ma è un vero e proprio “luna park” di un tempo, abbiamo avuto la fortuna di visitarlo in inverno, un’atmosfera magica!
  3. Castello di Rosenborg: costruito da Re Cristiano IV, racchiude 400 anni di storia, potete girare tra le sale del castello conservato eccellentemente, pieno di magnifiche opere d’arte nelle stanze interrate si possono ammirare anche le corone reali.
  4. Rundetarn: una torre rotonda alta poco meno di 35 metri unica nel suo genere, in cima si può ammirare Copenaghen dall’alto, ma la caratteristica particolare è che per accedere alla piattaforma panoramica si sale per una rampa elicoidale, che si snoda per 209 metri e compie 7,5 giri intorno al pilastro centrale, internamente vuoto.
  5. NY Carlsber Glyptotek: in questo museo potrete ammirare moltissime opere d’arte provenienti da tutto il mondo. E’ una collezione privata fondata da Carl Jacobsen, figlio di Jacob Christian Jacobsen (che fantasia nei nomi eh!), fondatore della famosa birra Carlsberg

Dormire e Mangiare

Come tutte le capitali è facile trovare ristoro e soggiorno, vi indichiamo i posti che noi abbiamo frequentato con opinioni VERE di chi ha provato il posto per davvero.

Dormire

Copenhagen Mercur Hotel: quando siamo stati noi a Copenaghen l’hotel faceva parte della catena Best Western, quindi il giudizio seguente riguarda la precedente gestione, ma non dovrebbe discostarsi molto.
L’hotel è molto grande e ha una posizione fantastica, è situato proprio vicino alla stazione centrale e a due passi dai giardini Tivoli (5 minuti a piedi). Le camere sono spaziose, dotate di tutti i confort e molto pulite. Nel nostro soggiorno la colazione era inclusa e devo dire che era abbondante e con molta scelta. Essendo proprio sopra i binari del treno, appena arrivati avevamo paura che questo potesse ripercuotersi sul sonno, in realtà le stanze sono molto ben insonorizzate. Last but not least, lo staff è molto cordiale e gentile.
Offre molti servizi, tra questi anche una connessione wifi molto buona. Il prezzo non è basso ma è in linea con il costo della vita danese, tenendo conto di quello che offre e della posizione veramente eccezionale, non è male, per 5 gg (4 notti) abbiamo speso 395 euro.

2016-10-19_161507.jpg

Mangiare

Come tutte le città moderne c’è l’imbarazzo della scelta, tenendo conto però che la cucina nordica non fa impazzire Ilaria, abbiamo cercato anche qualcosa che non fosse proprio tipico, di seguito però quelli che abbiamo trovato di nostro gusto e che sono appunto, tipici.

Lagkagehuset (Frederiksberggade 21, ma si trovano ovunque) €
Una catena di pasticcerie Danesi, potete trovarle un po’ ovunque, vendono dolci e sandwich salati tipici danesi, avendo visitato Copenaghen in pieno inverno, vi facevamo spesso tappa per scaldarci con un buon dolce (vi consiglio le girelle alla cannella!!) una bevanda calda, tutto delizioso e fatto sul posto con ingredienti di qualità. Per un caffè “americano” e un dolce si spende circa 5 euro, dipende da quello che volete mangiare.

Bronx Burger (Vandkunsten 1) €€
Il nome dice tutto, un bel localino stile americano dove vengono serviti ottimi hamburger, per un hamburger (maxi!) con patatine e una bibita si spendono circa 16-17 euro tenendo conto però del free-refill per le bibite, è un buon prezzo per il costo di vita medio di Copenaghen.

Slice of San Francisco (Frederiksholms Kanal 4) €€
Un localino minuscolo, posto in un sottoscala nel centro di Copenaghen. Il nome particolare è dovuto alla proprietaria, una donna Americana originaria di San Francisco che innamorata di Copenaghen, ha deciso di avviare qui la sua attività, la specialità della casa sono le fette (slice) di cheesecake, ma vengono serviti diversi piatti dalle tipiche zuppe danesi ai burrito, la cucina è a vista ed è presente solo la proprietaria, è molto carino ma la qualità del cibo non è eccezionale a nostro modo di vedere, soprattutto rapportata al prezzo: un burrito 12 euro (!!).

Cafè Brooklyn (Toldbodgade 3) €€€
Uno dei tanti localini presenti a Nyhavn, non è molto grande ma è arredato molto bene in stile anni 50, nonostante il nome non ha nulla a che vedere con gli USA e devo dire che abbiamo mangiato molto molto bene, vengono serviti piatti tipici e il loro forte sono gli Smørrebrød (tipici sandwich danesi), vuoi per il luogo vuoi per il periodo non è affatto economico, 2 sandwich con una birra e una cocacola circa 50 euro.

Carlsberg (Gamle Carlsberg Vej 11) €€
Il meglio l’ho lasciato per ultimo, essendo appassionato di birra non potevo lasciarmi sfuggire l’occasione di visitare la fabbrica della Carlsberg, tenete conto che con il biglietto di ingresso (incluso nella Copenaghen Card) circa 12,50 euro avete diritto a due bicchieri di birra o bibita generica (la birra è da 0,25). La parte finale del tour termina proprio nel ristorante/pub Carlsberg, dove oltre all’ottima birra vengono serviti anche ottimi Smørrebrød e piatti tipici ad un prezzo piu che abbordabile.

Queste sono le informazioni base e principali di cui tenere conto per un breve soggiorno a Copenhaghen, se volete qualche idea in più per il vostro viaggio, leggetevi i nostri 5 giorni a Copenaghen: Prima Parte, Seconda Parte e Terza Parte (comming soon…)

..vi auguriamo buon viaggio!

Luca&Ila

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...